E’ la storia di Paolina Pezzaglia Greco, grande attrice vissuta tra il 1889 e il 1925, di tutti coloro che hanno fatto parte della sua vita e delle epoche che attraversò: belle epoque, grande guerra, fascismo

sabato 10 dicembre 2011

3 - Prologo, Parte Terza: DOPO LA MORTE, IL RICORDO

Ruggero Greco
(1908/1976)
figlio di  Paolina
negli anni seguiti alla morte di sua madre 
volle incontrare vari personaggi del mondo teatrale e cinematografico italiano per ottenerne un ricordo.
Le loro dichiarazioni, riferite oralmente a suo figlio Gianni, furono da questi trascritte nei loro tratti essenziali.

Ed eccole:


GABRIELE D'ANNUNZIO
poeta e drammaturgo
(1863/1938)
"È stata la Mila di Codra ideale, e ha tenuta accesa la mia fiaccola ponendola sopra il moggio"
ADA NEGRI
poetessa
(1870/1945)
"Una grande interprete della mia poesia, ma per me soprattutto un'amica..."
DARIO NICCODEMI
drammaturgo
(1874/1934)
"Forse la miglior 'Nemica' sulle scene"
SEM BENELLI
drammaturgo
(1877/1949)
“Eccezionale: nella ‘Cena’ Paolina riuscì ad essere sia Ginevra che Giannetto Malespini. Un’attrice stupefacente”
LUIGI MAGGI
regista cinematografico
(1867/1947)
“Nel mio ‘Fornaretto di Venezia’ Paola Pezzaglia è stata l’amante perfetta. Avrebbe dovuto fare più cinema”
RENZO RICCI
attore
(1899/1978)
"Grande attrice, dalla rara dote di inchiodare il pubblico sulle poltrone dall'inizio alla fine"
MARGHERITA BAGNI
attrice
(1902/1960)
"Avrebbe meritato molto di più, ma la vita le fu breve e piena di ostacoli"
SERGIO TOFANO (STO)
attore e disegnatore
(1886/1973)
 "Quella lì dava lezioni a tutti!"
RUGGERO RUGGERI
attore e capocomico
(1871/1953):
"La Pezzaglia fu una promessa mantenuta per il pubblico, ma non
per se stessa"
ERMETE ZACCONI
attore e capocomico
(1857/1948)
"Avrei voluto averla per più tempo con me. Ne conservo un gran ricordo:
la prim'attrice perfetta"
CAMILLO PILOTTO
attore
(1890/1963)
"Non si fermava di fronte a niente, la Paolina: volenterosa e forte.
Attrice nell'anima"
ENRICO VIARISIO
attore, scoperto da Paolina
(1897/1969)
"Ah, la Paolina, la Paolina... Che donna! E che peperina!"
NINO BESOZZI
attore
(1901/1971)
"Quando era sulla scena lei ci sentivamo tutti dei novellini"
DINA GALLI
attrice e capocomica
(1877/1951)
"Che cara e brava compagna di lavoro! Ci si stava benissimo insieme!"
LUIGI ALMIRANTE
attore
(1886/1963)
"Nata per le scene, Paolina. Simpatica e unica"
BENIAMINO GIGLI
tenore
(1890/1957)
“Se Paolina Pezzaglia Greco si fosse data al canto sarebbe stata un grande soprano”
OTTORINO RESPIGHI
compositore
(1879/1936)
“Conobbi Paolina nel periodo in cui stavo scrivendo ‘Le fontane di Roma’, e lei era una fontana dal getto vivace e luminoso. Le dedicai qualche nota…”
ODOARDO SPADARO
chansonnier e attore
(1893/1965)
“Ebbi modo di conoscere e apprezzare la Paolina quando si stabilì a Firenze. Mi dette anche qualche consiglio di scena che mi fu molto utile. Quando morì per me fu un dolore fortissimo, non ci volevo credere… Porta un bacione a Paolina
GIOVANNI ZANNINI
attore, capocomico e regista cinematografico
(1884/1951)
“Avemmo Compagnia insieme alternativamente fino al 1914, quando lei iniziò a lavorare nel cinema. Io come regista e attore dal 1915. Era molto più brava di me sulla scena, ho sbagliato a non chiamarla nei miei film. Ma ci sono cose che preferisco non raccontare…”
ACHILLE VITTI
attore e capocomico 
(1866/1935)
"Paolina era appena uscita dalla Compagnia di Zacconi, e io me l'accaparrai subito. Con lei è rimasta memorabile la tournée in Tunisia del 1912. Al Rossini di Tunisi il successo fu grande grazie soprattutto a lei"
MARY CLEO TARLARINI
attrice e produttrice
(1878/1954)
"Quando la vidi truccata da Madama Girasole per il film 'Le peripezie dell'emulo di Fortunello e compagni', che avevo prodotto io, non la riconobbi. E ci facemmo delle grandi risate insieme"
VIRGINIA REITER
attrice e capocomica
(1862/1937)
"Con Paolina nella mia Compagnia avevo trovato una giovane 'rivale': in fatto di voce e dizione non aveva molto da invidiarmi"
MARIA CAMPI
canzonettista e attrice, inventrice della "mossa"
(1877/1963)
"La Paolina era un'attrice vera, e a me che venivo dal varietà dette degli ottimi consigli, tanto che nel film 'La capanna dello zio Tom', che girammo insieme, fui finalmente all'altezza di una parte drammatica. Grazie, Paolina"
Alcuni di loro lasciarono, come vediamo, una foto con autografo a
Ruggero Greco.
Ermete Zacconi volle dedicare la sua a 
Ruggero Greco-Pezzaglia,
tanto forte e bello era in lui il ricordo di Paolina.

Per continuare la lettura clicca il link qui sotto  http://pezzagliagreco.blogspot.com/2011/12/4-riprendendo-dallinizio-prima-di.html